Manuale del PartigianoZen

CAMBIAMENTO E R(i)ESISTENZA QUI E ORA

IL MONDO PRIMA O POI TI FOTTE: NEL MONDO MA NON DEL MONDO

user_3828_foto_20strane_20natura_20_13_

Puoi costruire qualcosa di vero solo se prima distruggi ciò che è falso, ma questo è difficile perché fa male.

Perché il mondo è falso, pieno di menzogna, e  hai scelto di invischiarti nel mondo stipulando un compromesso con la società accettando una parte delle sue bugie.

Lo hai fatto perché vivere nella falsità ti sembrava più facile, ed essere nella verità troppo duro e spaventoso.

L’energia collettiva del mondo ti spinge nella direzione del compromesso e dell’ipocrisia, e sembra più comodo seguire il gregge perché hai paura di essere solo e infelice.
In realtà le leggi della maggior parte delle società umane richiedono un’energia pazzesca e uno sforzo insostenibile.
Più vivi nella menzogna più fai fatica: devi controllare, fingere, mostrare, mascherare, programmare, soffrire. Non ti rilassi, non lasci fare alla vita, non ti abbandoni, non molli, non sei te stesso, non vivi nel presente, blocchi l’espressione del tuo Essere.
Devi tenere in piedi delle impalcature false sempre più incasinate e traballanti.
Non potrai mai essere felice con tutta quella spazzatura.
Il mondo e le sue menzogne ti hanno avvelenato e ti stanno lentamente uccidendo.

Senza essere indifferente al mondo, occorre gettare uno sguardo oltre il mondo.

Se il rivoluzionario spera di trovare la sua realizzazione esclusivamente nel mondo, è destinato alla tristezza e alla disperazione.

La società è lenta ai cambiamenti, sorda, nemica dei puri di cuore, di chi cerca di cambiare, di chi offre una visione diversa, di chi vive secondo i propri ritmi.
Il mondo è ostile per chi cerca vie nuove e si muove dal cuore; la disillusione è comune per gli esseri umani dalle buone intenzioni che non trovano spazi di onestà, bellezza e giustizia.
Dopo qualche craniata sul muro ci si assopisce, ci si inacidisce, ci si deprime, o peggio si diventa stronzi, conformisti, cattivi, indifferenti, trasformandosi in chi si voleva combattere e far cambiare.

È giusto lottare nel mondo senza perdere l’autenticità, ma è molto facile farsi condizionare e travolgere da esso.
Se cerchi di ottenere risultati solo nella società, se prendi come metro di paragone solo il mondo, sarai fottuto.

Diventerai un disadattato disperato, o, ancora peggio, rinnegherai le tue spinte autentiche e cercherai di integrarti a forza in un mondo ipocrita e velenoso.
Per questo è venuto il momento per i veri Ribelli di sintonizzarsi con visioni e forze più grandi che non si esauriscano nel mondo.

Questo non significa sperare nella giustizia divina, nel paradiso o convertirsi a una qualche filosofia, religione o credenza. Non significa nemmeno che l’unica via sia quella di andare a vivere in una comunità hippy in montagna.

Occorre allargare la tua visione e vedere che non finisce lì, nell’illusorio mondo delle apparenze.

È la fede di piantare un seme, riconoscere che c’è qualcosa di più grande, accorgersi che c’è un’Intelligenza misteriosa che è ovunque, e che le tue azioni non hanno valore solo sulla base di un risultato immediato e razionale nel mondo.

Senza luce interiore potresti ritrovarti completamente al buio: quando le cose andranno male, i presunti amici volteranno la faccia, la gente non ti capirà e ti criticherà, i tuoi propositi saranno disattesi, i tuoi sogni infranti, allora, o affonderai in un mare di merda, o amplierai la tua visione sull’esistenza ridendo di tanta stupidità. (…)

(tratto dal Manuale del PartigianoZen Prenota una copia, clicca qui)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il maggio 14, 2013 da .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: